Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Più consapevolezza della salute uditiva

Sono sempre più numerose le persone con perdita uditiva che scelgono di migliorare la propria qualità di vita ricorrendo all’utilizzo di apparecchi acustici
e che sono pienamente soddisfatti del loro utilizzo. Lo dice lo studio EuroTrak Italia 2018, dal quale emerge un altro risultato positivo: sempre più persone, dopo aver accertato la perdita d’udito, decidono di intervenire e fare qualcosa al riguardo. In misura crescente, anche una visita medica dallo specialista ORL è l’occasione per decidere di avvalersi di apparecchi acustici.
La percentuale di persone ipoudenti che indossano apparecchi acustici in Italia è cresciuta dal 25% del 2015 a quasi il 30% nel 2018. Mentre il 38% degli intervistati ha dichiarato di essersi sottoposto a un test dell’udito negli ultimi cinque anni, rispetto al 31% del 2015. Dallo studio emerge un altro risultato positivo: sempre più persone decidono, dopo aver accertato la perdita d’udito, di fare qualcosa al riguardo. 

I consigli dei medici
I medici di base e gli specialisti sono le prime persone di riferimento per i non udenti per ottenere informazioni sugli apparecchi acustici, seguiti da Internet e consigli da parte di chi utilizza già gli apparecchi acustici. Il 39% di 1.044 persone con problemi di udito ha discusso la propria perdita dell'udito con un medico ORL, mentre il 61% ha consultato il proprio medico di famiglia. Nel 58% dei casi, il medico ha consigliato alle persone afflitte da perdita uditiva di avvalersi di apparecchi acustici, rispetto al 45% nel 2015.

Gli apparecchi acustici dimostrano di essere efficaci
Stando all’indagine, anche il grado di soddisfazione per gli ausili è generalmente aumentato, soprattutto negli ambiti in cui rivestono un ruolo di primo piano i contatti e gli scambi interpersonali, tanto importanti per preservare il nostro benessere mentale. Il 97% di 509 portatori di apparecchi acustici interpellati ha dichiarato di aver constatato un aumento della qualità della vita dovuto al fatto di portare gli ausili uditivi. Miglioramenti sono stati osservati soprattutto nella comunicazione, nel senso di sicurezza, nelle relazioni interpersonali in ambiente domestic e nella partecipazione ad attività di gruppo.

Maggiori benefici
Si è anche osservato che il grado di soddisfazione per l’uso degli apparecchi è direttamente correlato al tempo di utilizzo: più a lungo si indossano gli apparecchi ogni giorno e più è breve la loro durata, tanto maggiore è la soddisfazione di chi ne fa uso. Il 72 % degli utilizzatori interpellati ha anche detto di rimpiangere di non aver deciso prima di acquistare gli apparecchi, dato che ora grazie a essi può godere di una vita sociale più attiva e di maggior benessere mentale ed emotivo. Nel complesso, la soddisfazione con l’uso degli apparecchi è aumentata nel 2018 rispetto al 2015.
 
Rivoluzionari: OPN S
Scopri la nuova tecnologia OPN S!
 
Leggi di più
 
 
 
 
 
Share on:
 
 
 

Possono interessarti anche:

 

capire+

Per cogliere al volo ogni parola: capire+ ti garantisce una nuova dimensione nel sentire. Le più innovative tecnologie ...
 
 
 
Vai alla lista