Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Batteria normale o ricaricabile?

Al giorno d’oggi l’utente ha a disposizione un’ampia gamma di apparecchi acustici, ricaricabili e non. Entrambe le tipologie hanno prestazioni avanzate, ma quali sono pro e contro dell’una e dell’altra? Gli esperti dell’udito spiegano gli aspetti da considerare per scegliere gli apparecchi acustici più adatti alle proprie esigenze.
Le normali batterie zinco-aria sono da 50 anni la fonte di energia per gli apparecchi acustici. Negli ultimi anni, tuttavia, si sono affermati sempre più quelli con batterie ricaricabili. L’ultima generazione di batterie, ovvero quella agli ioni di litio, ha raggiunto le batterie convenzionali in termini di prestazioni. Per l’acquisto vanno presi in considerazione vari aspetti, prima tra tutti la tecnologia del dispositivo, che si va ad adattare al proprio stile di vita. È da valutare anche l’estetica, in quanto attualmente gli apparecchi ricaricabili sono disponibili solo come retroauricolari; chi preferisce quindi un sistema meno visibile, dovrebbe optare per apparecchi con batteria tradizionale.

Ricaricabili: comodi da usare
Con i sistemi ricaricabili non è necessario sostituire le batterie. Ciò è di particolare vantaggio per le persone che hanno difficoltà manuali, di vista o semplicemente trovano fastidioso il fatto di dover sempre avere delle batterie di scorta con sé. Questi sistemi vanno collegati ad un ricaricatore durante la notte, ciò garantisce prestazioni complete per un’intera giornata.

Vantaggi della batteria tradizionale
Le batterie convenzionali sono facilmente reperibili quasi ovunque, questo rende gli apparecchi acustici indipendenti da fonti di alimentazione elettriche. Questo può riverlarsi utile per chi ha turni di lavoro irregolari e di conseguenza non può essere costante nella ricarica degli apparecchi acustici. In occasione di viaggi all’estero, dove posso esserci diversi tipi di prese di corrente, risulterebbe complicato ricaricare l’apparecchio. Situazione analoga in occasione di escursioni di più giorni nella natura.

Costi e sostenibilità
Anche la questione dei costi è da prendere in considerazione. Il prezzo degli apparecchi ricaricabili è circa 200 Euro superiore a quello degli apparecchi a batteria, a cui si va ad aggiungere il ricaricatore. Il vantaggio è quello di non dover sostenere spese aggiuntive per le batterie: in questo modo il maggiore costo di acquisto iniziale viene ammortizzato nel tempo.
Oltre all’aspetto economico, c’è anche quello ecologico: le batterie tradizionali possono essere utilizzate soltanto una volta e poi buttate, pertanto producono più rifiuti.

È importante che venga considerato ogni aspetto per scegliere gli apparecchi acustici più adatti al proprio stile di vita e alle proprie abitudini. Gli esperti dell’udito Zelger saranno lieti di consigliarti!
 
Prova i nuovi apparecchi!
Vieni da noi e prova gratuitamente la nuova tecnologia!
 
Zelger Center e recapiti
 
 
 
 
 
Share on:
 
 
 

Possono interessarti anche:

 

Siamo qui per Lei!

I nostri Zelger Center e recapiti Zelger sono aperti nel consueto orario di apertura! Avrà da noi un'esperienza serena e ...
 
 
 
Vai alla lista