Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Apparecchi acustici: sfatiamo 7 pregiudizi

Chi decide di fare uso di apparecchi acustici, poi non vuole più privarsene nella sua vita quotidiana. Molte persone con problemi d’udito, però, continuano a rimandare questa decisione perché nell’immaginario collettivo l’apparecchio acustico è sinonimo di “vecchiaia”, perché sono scettici sulle loro potenzialità oppure perché ne temono i costi. Si tratta spesso di timori o pregiudizi che si possono facilmente confutare.
1. Gli apparecchi acustici sono molto visibili e ingombranti

L’immagine di componenti di colore beige, delle dimensioni di una scatola di fiammiferi ed esteticamente grossolani appartiene definitivamente al passato. I moderni apparecchi acustici sono disponibili in varie forme, colori e funzioni e si portano dietro l’orecchio dove passano inosservati o addirittura scompaiono alla vista nel condotto uditivo.

2. Gli apparecchi acustici sono solo per gli anziani

L’invecchiamento è una delle cause principali della perdita d’udito, ma gli apparecchi acustici non sono pensati solo per le persone anziane. A causa del crescente inquinamento acustico nella vita quotidiana e dell’ascolto di musica a volume alto, sono sempre più numerosi i giovani che rischiano di subire perdite d’udito. Inoltre, dotarsi per tempo di apparecchi acustici evita la progressiva disassuefazione del cervello a udire e stimola le capacità intellettive.

3. Gli apparecchi acustici servono a chi soffre di sordità grave


In realtà intervengono in tanti ambiti acustici nei quali si verificano problemi d’udito, anche se talvolta gli interessati non ne sono consapevoli. Alcune persone con problemi d’udito hanno l’impressione di sentire ancora relativamente bene. Ciò dipende dal fatto che percepiscono ancora i suoni che determinano l’intensità d’udito, mentre non riescono a percepire chiaramente i suoni determinanti ai fini della comprensione del parlato. La partecipazione attiva alle conversazioni diventa quindi difficile.

4. Gli apparecchi acustici servono solo ad aumentare il volume

Gli apparecchi acustici non aumentano semplicemente il volume di tutti i suoni, ma intervengono amplificando dove serve. Gli apparecchi di ultima generazione sono in grado di riconoscere ed escludere i rumori di disturb molto velocemente e focalizzare così la percezione sul parlato. L’esperienza uditiva con apparecchi acustici intelligenti è quindi quanto più possibile simile al sentire naturale.

5. Gli apparecchi acustici fischiano

La causa dei fastidiosi fischi tipici degli apparecchi di vecchia generazione è l’effetto feedback che si genera a seguito della non corretta amplificazione del segnale acustico. Gli apparecchi odierni dispongono di un feedback manager che blocca quest’effetto.

6. Gli apparecchi acustici sono molto costosi

Gli apparecchi acustici della fascia di prezzo più elevata sono adattabili con particolare precisione alle esigenze personali per una percezione più naturale del suono e una migliore comprensione del parlato. Ma anche gli apparecchi della fascia di prezzo più bassa migliorano sensibilmente l’esperienza uditiva. I nostri audioprotesisti sono in grado di consigliarvi con competenza circa la soluzione migliore per le vostre personali esigenze.

7. Gli apparecchi acustici hanno impatti negativi sul cervello

Il cervello non dimentica come si fa a udire solo perché si portano apparecchi acustici. Al contrario, gli apparecchi stimolano il cervello consentendogli di accedere a un ampio spettro di suoni e sollecitando la sua capacità di analisi. Anche perciò è importante non far passare troppo tempo prima di dotarsi di apparecchi acustici in caso di problemi d’udito.

Non sei ancora convinto? Oltre a tutto quello che abbiamo visto in precedenza ricorda anche che:

Gli apparecchi acustici Zelger possono essere provati senza impegno

La decisione di acquistare gli apparecchi non può essere presa dall’oggi al domani. Affinché l’interessato sia davvero sicuro di aver trovato la soluzione giusta per il suo problema d’udito, offriamo la possibilità di una prova gratuita. Con Zelger esperti dell’udito è possibile portarsi gratuitamente a casa gli apparecchi già adattati individualmente e provarli per un mese nella vita quotidiana. Questa fase di adattamento è molto importante per abituarsi alla nuova situazione uditiva e per verificare con attenzione se gli apparecchi ben si adattano allo stile di vita personale.

L’assistenza non finisce con l’acquisto degli apparecchi

L’affiancamento costante è importante durante il periodo di prova, ma anche dopo. Per un audioprotesista professionale l’acquisto non rappresenta la fine, ma l’inizio di un rapporto. Incontri periodici di controllo devono servire alla regolazione di precisione degli apparecchi in base ai progressi uditivi, all’ottimizzazione delle impostazioni e agli eventuali interventi di manutenzione. Da Zelger esperti dell’udito queste regole sono prese tanto sul serio che tutti i controlli sono gratuiti!

Ti aspettiamo negli Zelger Center e recapiti Zelger per la prova gratuita dei nuovissimi apparecchi acustici!
 
Prova gratuitamente i tuoi apparecchi!
Puoi portare a casa i modernissimi apparecchi acustici per provarli in tutte le situazioni quotidiane, per scoprire se è veramente la soluzione giusta per te.
 
 
 
 
 
Share on:
 
 
 

Possono interessarti anche:

 
Vai alla lista